In più di trent'anni di attività, sono ben più di duecento le apparizioni televisive dei Depeche Mode. Frequenti nella prima parte della carriera, più sporadiche negli ultimi tempi: internet assicura un veicolo promozionale formidabile ed immediato. In questa rubrica, 013 cataloga la gran parte delle apparizioni televisive disponibili oggi in streaming, divise per album. Un lavoro capillare, concepito partendo dalla semplice lista delle esibizioni TV. Questa revisione si aggiunge ai filmati storicamente presenti nella sezione "video" di 013.
Sono state catalogate solo le tracce video di qualità almeno sufficiente. Attraverso i profilo Facebook di depechemodeitalia.com, è possibile mettersi in contatto con la redazione per suggerire link nuovi (o migliori). Buon divertimento!


 

         

 

    See you è a suo modo un brano storico per i DM: segna infatti il debutto ufficiale come unico songwriter di Martin Gore, dopo l’abbandono di Vince Clarke avvenuto qualche mese prima. A dire il vero già in Speak & Spell Gore fu autore di due brani (tra cui l’ottima Tora! Tora! Tora!), ma senza alcuna pressione dal momento che il leader indiscusso nonché autore dei testi era Vince. Con See You Martin dimostra a tutti – se stesso, band, Miller, media – che è in grado di scrivere ottime canzoni pop e che quindi la band può tranquillamente andare avanti anche senza il suo fondatore. Il nuovo singolo è una buona pop song d’amore scritta quando aveva 16 anni. Ottiene subito buoni riscontri di vendita e questo lo induce a lasciare il lavoro che aveva attualmente per dedicarsi completamente alla musica. Video clip di Julien Temple parecchio scialbo, che però vede per la prima volta la presenza di Wilder insieme agli altri della band. (data di pubblicazione 29.01.1982 – UK charts # 6).
    Dopo la piacevole sorpresa di See You, primo singolo tratto dal futuro a Broken Frame, arriva il mezzo passo falso di The Meaning of Love, che consegna ai media l’immagine di una band per teenager e dall’aspetto piuttosto scialba e infantile, nonostante in realtà le dinamiche al suo interno siano in rapida evoluzione. Il brano in se non è nemmeno così malvagio (bello il 12’ Fairly Odd Mix con un’ottima fase strumentale a metà canzone, ma A Broken Frame conteneva diversi brani molto più maturi e ricercati. Il video clip, sempre girato da Temple e come tutti i suoi lavori per la band ben presto disconosciuto da Gore e soci, è oggettivamente forse il peggior clip, insieme a Get The balance Right, della storia della band. Nonostante tutto, The Meaning of Love arriva a sfiorare la top ten della classifica inglese…. (data di pubblicazione 26.04.1982 – UK charts # 12).
    Leave in Silence, terzo estratto da A Broken Frame, è il primo grande capolavoro targato Depeche Mode. Brano maestoso, dall’incedere drammatico e crepuscolare, rappresenta la sintesi perfetta della wave elettronica, nonché tra i più amati dai fans della prima ora. Un lavoro maturo che esalta le potenzialità di Gore e fa a pugni con l’immagine data fino ad allora dalla band. Il 12’ si contraddistingue per una ulteriore dilatazione dei break strumentali, con un assolo di synth che è entrato a far parte della storia del pop elettronico, e che viene riprodotto magistralmente da Alan Wilder nei tour successivi. Il video clip, sempre girato da Temple, è molto innovativo per l’epoca (colori molto forti, frammentazione dello schermo), e rappresenta un enorme passo avanti rispetto ai video precedenti, anche se tuttoggi non smette di far discutere. Leave in Silence però è troppo innovativa rispetto alla produzione precedente, e infatti in termini di vendite non va altrettanto bene rispetto ai singoli che l’avevano preceduto. (data di pubblicazione 16.08.1982 – UK charts # 18).
     I video disponibili riguardano esibizioni di See You, The Meaning of Love, Leave in Silence e My Secret Garden.

 


 
Top Of The Pops
 

 


 
The Tube
 

 


 
Live at MandagsBorsen
 

 


 
Top Of The Pops
 

 


 
Bananas
 

 


 
Top Of The Pops
 

 


 
Live At Casablenca
 

 


 
WWF Club
 

 


 
(Veronica TV)
Countdown Special
 

 


 
Top Of The Pops
 

 


 
(Channel Four)
The Tube
 

 


 
Casablanca
 

 


 
Superstar
 

 


 
Tele Illustrierte
 

 

 


 
Superstar